Lampade Tiffany: migliori prodotti di Ottobre 2021, prezzi, recensioni

Se siete interessati all’acquisto delle lampade protagoniste del nostro blog, sicuramente sarete anche interessati a sapere come acquistare i prodotti migliori appartenenti a questa categoria. Per un utente poco avvezzo al mondo delle lampade Tiffany, questi prodotti potrebbero sembrare tutti molto simili, in realtà esistono delle differenze molto importanti tra le varie tipologie e modelli di lampade. Per questo motivo abbiamo deciso che ,nella guida di oggi, vedremo quali sono le migliori lampade Tiffany presenti sul mercato: analizzeremo prezzi, caratteristiche, materiali, vedremo come distinguere i prodotti tra loro e molto altro ancora. Continuate a leggere se siete interessati!

Introduzione: come sono fatte le lampade Tiffany

Le lampade Tiffany sono elementi di arredo e d’illuminazione che si compongono di tre parti principali. Prima di procedere con il resto della guida dobbiamo capire quali siano le tre parti fondamentali che compongono il prodotto che stiamo passando sotto la nostra virtuale lente di ingrandimento.

Il paralume è la componente più riconoscibile di una lampada Tiffany. Si tratta della “cupola” realizzata quasi interamente in vetro che circonda la lampadina. Il paralume può assumere forme molto diverse e dimensioni decisamente differenti da un modello all’altro. In alcuni casi il paralume può essere molto grande e di forma quasi sferica, in altri casi invece può essere realizzato con forme che ricordano gli animali e molto piccolo: di dimensioni appena sufficienti per coprire la lampadina.

L’asta è il “tubo” di materiale metallico che sostiene il paralume e lo collega alla base della lampada. Questa componente può essere realizzata con dimensioni molto variabili, in base al tipo di lampada e alla funzione che il prodotto dovrà avere una volta posizionato in un ambiente.

La base è la componente che mantiene in equilibrio l’intera lampada. Per poter svolgere nel migliore dei modi il suo compito, la base, deve avere un diametro sufficientemente grande e un peso tale da risultare difficile da spostare, anche accidentalmente.

I materiali migliori per realizzare una lampada Tiffany

Le lampade Tiffany sono realizzate con due tipologie di materiali diversi e, come ci si può aspettare da un prodotto del genere, le scelte ricadono sempre sulle materie prime che bilanciano costi, funzionalità e resa estetica.

Il paralume può essere realizzato soltanto in vetro, per ottenere il look distintivo del prodotto. Il vetro viene dipinto e il tipo di colorante usato è molto resistente anche se si sconsiglia sempre di lasciare la lampada all’esterno. La base e l’asta, invece, possono essere realizzati a partire da diverse materie prime; solitamente si prediligono i materiali metallici che offrono resistenza, stabilità e relativa facilità di personalizzazione. L’acciaio è il metallo che solitamente viene scelto dai produttori.

Come scegliere la lampada Tiffany migliore

La scelta della lampada Tiffany migliore è principalmente legata ai gusti estetici e alle necessità dell’utente finale. Questo è dovuto al fatto che le lampade protagoniste del nostro blog, al giorno d’oggi, sono molto semplici da realizzare e difficilmente capita di imbattersi in prodotti dalla scarsa qualità. Ciò non di meno consigliamo vivamente di non acquistare prodotti che sembrano avere prezzi troppo bassi.

Detto questo, la scelta ricade interamente su due fattori: il gusto estetico dell’utente e l’ambiente in cui si vuole posizionare la lampada. L’utente deve valutare l’ingombro, l’arredamento circostante e altri problemi che potrebbero essere presenti nella sua abitazione.

I modelli di lampada Tiffany

I modelli di lampada Tiffany sono, principalmente, tre. Vediamo nei dettagli quali sono e che caratteristiche hanno i modelli in questione.

Lampade da terra: questo modello di lampade Tiffany presenta lunghe aste e grandi basi solide. Ovviamente è un tipo di prodotti molto ingombranti che produce molta luce, adatto ad illuminare stanze molto grandi! Quando si posiziona questo tipo di lampade è consigliabile fare attenzione ad eventuali pericoli che possono far cadere il prodotto.

Lampade da tavolo: il modello “originale” di lampade Tiffany, dalle dimensioni contenute e abbastanza luminose. Questo tipo di prodotti presenta una base meno ingombrante e un’asta non più alta di cinquanta centimetri. Utilissime nelle camere da letto, sui comodini, oppure sulle scrivanie degli studi e sui tavolini dei salotti. Attenzione: le lampade in questione possono avere prezzi molto vari perché sono quelle che, solitamente, vengono realizzate sia a mano che su larga scala.

Lampade di piccole dimensioni: le lampade di piccole dimensioni hanno scopi quasi puramente decorativi. Si tratta di prodotti che possono essere comodamente sistemati su di una libreria, su uno scaffale o simili per illuminare altri oggetti senza occupare troppo spazio sulla struttura. Sono prodotti relativamente economici che non producono molta luce, tuttavia possono avere una resa estetica molto interessante grazie anche a forme molto particolari.

Questo è tutto per quanto riguarda la nostra guida completa all’acquisto delle lampade Tiffany migliori tra quelle presenti sul mercato. Speriamo che la nostra guida possa tornarvi utile, vi ricordiamo che, se vi dovessero servire guide specifiche sul posizionamento, funzionamento ed arredamento riguardanti le lampade Tiffany, il nostro blog è ricco di articoli ed informazioni molto utili!

Nel mio studio grafico, mi occupo di: grafica pubblicitaria con soluzioni eco-sostenibili, web design, grafica per eventi, grafica per il web e la stampa, ed illustrazione. Inoltre, da tempo collaboro con aziende e case editrici per la redazione di articoli e contenuti multimediali.
Arte, lettura, illustrazione e fotografia… per lavoro e per passione!

Back to top
menu
migliorilampadety.it